domenica 29 agosto 2010

L'ANDATA IN UNO SCHIZZO


Anno scorso, appena sbarco a Cagliari la finanza con tanto di cani organizzarono una festicciuola in mio onore...quest'anno, dopo un viaggio infernale scendo, non vedo nessuno e penso " dai che quest'anno mi risparmio la figura di merda con tutti gli altri passeggeri ", nulla di più lontano dalla realtà: un omino dall'aria delinquenziale mi si avvicina e mi bisbiglia qualcosa e io " come scusi? " ( mi credevo che voleva delle monetine ) e lui mostrandomi un tesserino

- Guardia di finanza, un controllo -

- A, anche anno scorso mi avete riservato lo stesso trattamento -

- Bene, deve esser contento, è il benvenuto per lei...mi segua


a questo punto la scenetta si sposta in uno stanzino, e io mi preoccupo seriamente per il mio ano...


- Documenti

- Tenga

- Se ha qualcosa me lo dica subito

- Come se poi la situazione cambi

- Non faccia lo spiritoso

- Lo sta facendo lei...

- Mi devo fidare?

- Facciamo così, io non ho voglia di aprir e disfare le valige che sto già in ritardo, porti il cane, faccia annusare tutto a lui, così finiamo la cosa prima

- Io lo porto il cane, ma se poi ha qualcosa son cazzi, quindi me lo dica prima

- E secondo lei le chiedo il cane se so di aver chissà cosa in borsa? E poi scusi, vuol farmi credere che per il reo confesso c'è un premio?

- Cosa è venuto a fare qui?

- Vacanza da un amico

- E chi è questo amico?

- A, quante ne vuol sapere lei! Cenzo, lo conosci?

- Va bene, facciamo che mi fido, Mi fido? devo fidarmi?

- Veda un po' lei

- Dai, vai, riprendi i documentie va via

- Buon lavoro

- Buona vacanza
Penso che devo aver propio una faccia sospetta...probabilmente avevo quella del naufragato dopo quel viaggio, ma l'omino della finanza l'ha vista come faccia da ammutinato, lui non lo sa, ma mi ha fatto un complimento
P.S. il mal di mare, come le allergie, quando sai di soffrirne è già scattato il delirio

martedì 17 agosto 2010

sbarca GILETTE


Gilette sbarca sull'isola sarda accompagnato dalla mia persona, qui, stringo patto d'alleanza con giovani lettori autoctoni