giovedì 3 dicembre 2009

IL GHERIGLIO DI UN MATTO


Ci son persone che dopo l'esser impazzite diventano dei gusci vuoti, involucri senza nulla dentro...
Vincenzo no, all'interno della sua pazzia restava ben saldo come un gheriglio dentro al guscio...
( mi son tagliato un dito e ho ripreso a disegnare, altrimenti starei appeso a qualche roccia)

1 commento:

Fabrizio ha detto...

dentro ogni van gogh c'è un ciro pronto a sgusciare fuori come un paguro-sherpa. come disse una volta mio nonno: "in dembo di guerra, ogni bugo è tringèa" e come disse mia nonna: "finisc' 'o zuppon' ca si fredda".