martedì 16 dicembre 2008

LOVE IS...pornomortemeraviglia!

nell'immaginario comune il luogo adatto allo stupro è un vicolo....tanto meglio vicino ad un bidone...per me è un bosco...tanto meglio in inverno...

sabato 13 dicembre 2008




le scansioni delle mie tavole in seconda e in terza di copertina di O Verlaine...


preciso che le tavole interne al libro non son mie ma riprese dall'edizione originale del romanzo (nulla hanno a che vedere con la divina perfezione delle mie per cui non vorrei esser confuso...)

giovedì 27 novembre 2008

.:IN LIBRERIA:.


E' uscito in questi giorni per NUTRIMENTI"O Verlaine" di Jean Teulé, all'interno della collana GOG diretta da Leonardo Luccone.

La copertina, gli interni e la quarta son miei lavori (sotto l'occhio attento e puntiglioso di Luccone).

Qui sotto trovate la copertina, le tavole migliori son quelle interne...per cui, o aspettate che le scansiono...o correte a comperarvi il libro...

di seguito riporto la presentazione dal sito della nutrimenti (http://www.nutrimenti.net/)


"Parigi, 1895, l'ultimo autunno di Verlaine raccontato da un adolescente. Il giovane Henri-Albert Cornuty attraversa a piedi la Francia fino a Parigi per conoscere il suo idolo, il poeta Paul Verlaine. Lo trova malato, indigente in un infimo bordello di rue Descartes. Da quel momento il giovane contadino non abbandonerà più il poeta fino alla sua morte, pochi mesi più tardi, nutrendosi dei suoi versi e proteggendolo a ogni costo dal disprezzo degli accademici e dall'opportunismo di papponi e prostitute. Al suo fianco un'irresistibile combriccola di personaggi bizzarri (la banda dei quattro) che in Verlaine – violento, alcolizzato ghiotto di fata verde, puttaniere e pederasta – riconosce l'immortalità del verso libero, puro e geniale. Un romanzo che si legge come un fumetto o una lunga poesia d'amore.


Traduzione di Alice Volpi

Illustrazioni di copertina di Ciro Fanelli"


"Jean Teulé è nato a Saint-Lô il 26 febbraio 1953. Personaggio eclettico e imprevedibile, ha iniziato la sua carriera come fumettista. Ha occupato spesso e per lungo tempo i primi posti nelle classifiche francesi, è stato tradotto in molti paesi europei dove gode di una certa notorietà (anche grazie ai recenti Il negozio dei suicidi, Vertigo, 2008, e Le Montespan), ed è molto apprezzato dalla critica. Tra le sue opere: L'oeil de Pâques (1992), Balade pour un père oublié (1995), Darling (1998), Bord cadre (1999), Longues peines (2001), Les Lois de la gravité (2003) e la trilogia sui poeti maledetti (Rainbow pour Rimbaud, O Verlaine! e Io, François Villon, pubblicato anche in Italia, nel 2007, da Neri Pozza). Vive a Parigi con l'attrice Miou-Miou."




domenica 23 novembre 2008


Una tavola da "FIORDANONIA", la favola per "grandi" di Alessio Torino che sto illustrando in questo periodo...

giovedì 18 settembre 2008

.:LATITANZA GI-OTTESCA:.



Ultimamente sto lavorando tantissimo e postando nulla...son impegniato in un paio di progetti prossimi (a brevissimo) alla pubblicazione, per cui quel che produco non posso pubblicarlo qui...e il tempo di far altro al momento è praticamente inesistente...

qui però, non resisto nel pubblicar un paio di tavole della storia che sto terminando in queste serate : "GI-OTTO: sei stato tu con il tuo sesso", un fumetto senza fumetti sulle giornate di Genova...

mercoledì 30 luglio 2008

.:LA SCALINATA+IL RIPOSO DELL'EROE:.




Due scatti della gradinata "ecclesiastica"...+ uno scatto al ritorno in macchina





questa mattina Aldebrando mi ha mandato le sue foto della due giorni

lunedì 28 luglio 2008

.:THE DAY AFTER:.






Due giornate per niente male...


non era la solita rassegna festaiola e piena di gente, buona affluenza ma ambiente rilassato, quasi da salottino...


Mi è quasi preso un colpo quando ho scoperto che la scalinata dove esponevo è la gradinata della chiesa...(tant'è che l'assessore alla cultura mi ha richiesto la cortesia di smontar per qualche ora i lavori durante la celebrazione della messa il secondo giorno...giusto per evitar la scomunica).

Io ho montato quattro tavole lungo il corrimano, gli altri ragazzi una piccola installazione in cima alle scale, un video nel televisore con un percorso sull'iconografia del "cavaspina" e Alessandro un bellissimo video proiettato nelle ore notturne su i teli del cantiere nella casa adiacente la gradinata.
Mi scuso per la qualità delle immagini...aspetto quelle di Aldebrando che saran sicuramente migliori...


martedì 22 luglio 2008

EVE INNAMORATE

Ho quasi terminato la serie per l'esposizione di sabato, il tema che è stato scelto per tutti è sulla pausa, l'attesa, la riflessione.
Ragionandoci un po', e avendo voglia di disegnar soggetti femminili, ho fatto questa scelta:
una serie di tavole su Eva che aspetta l'amore.
Ho scelto diverse eve: Eva Braun, Eva Kant, Eva, Eva Robins ed Eva Henger...
La tavole son quasi terminate, ho usato la vecchia tecnica, quella un po' più rapida.
Per venerdì (a mostra montata) posterò l'intera serie, per ora che dire...al solito son contento dei risultati!
E speriamo di non aver problemi nell'esporle...

lunedì 21 luglio 2008

.:WEEK END A SCOLPIRE IN PIAZZA:.




Sabato 26 luglio e domenica 27 verranno esposti alcuni dei miei lavori in una piccola collettiva a Sant'Ippolito all'interno della manifestazione Scolpire in Piazza - Arte della Scultura su Pietra Arenaria -


L'esposizione sarà lungo le mura del paese, il progetto, nel quale son stato invitato a partecipare dall'associaizone culturale cavaspina, comprende, oltre ai mie, anche i lavori di Alessandro Tontini, Luca Ceccarini, Giovanni Zanchetti e Carlo Carloni...


Qui sopra l'invito

mercoledì 16 luglio 2008

.:LE TANTO ANNUNCIATE:.

Qui sotto ci son le tanto annunciate immagini dell'ultimo periodo, penso che si noti fortemente la continuità della ricerca rispetto alle vecchie cose...ed un forte miglioramento sia dal punto di vista tecnico/estetico, sia sulla necessità del raccontare...
Son tre tavole di presentazione (e non studi) dei personaggi che andranno in seguito a comporre un breve racconto su di un unica grande tavola...
I personaggi sviluppati per ora sono La Dama, La Morte ed Il Vescovo...

LA DAMA


LA MORTE


IL VESCOVO


mercoledì 9 luglio 2008

PENSIERO DELLE 14:15 fuori dal disegno

...RINGRAZIO IL DESTINO O CHI PER LUI PER I GENITORI CHE MI HA DATO, DIVERSAMENTE, SE FOSSI STATO FIGLIO DI CARABINIERE NON ESISTEREBBERO QUESTE PAGINE...

Qui, il testo di una canzone che dice tanto...

QUANDO è MODA è MODA
Mi ricordo la mia meraviglia e forse l'allegria di guardare a quei pochi che rinunciavano a tutto;
mi ricordo certi atteggiamenti e certe facce giuste che si univano in un'ondata che rifiuta e che resiste.
Ora il mondo è pieno di queste facce è veramente troppo pieno e questo scambio di emozioni, di barbe, di baffi e di chimoni non fa più male a nessuno.
Quando è moda è moda, quando è moda è moda.
Non so cos'è successo a queste facce, a questa gente se sia solo un fatto estetico o qualche cosa di più importante,se sia un mio ripensamento o la mia mancanza di entusiasmo ma mi sembrano già facce da rotocalchi,o da Ente del Turismo.
Quando è moda è moda, quando è moda è moda.
E visti alla distanza non siete poi tanto diversi dai piccolo-borghesi che offrono champagne e fanno i generosi che sanno divertirsi e fanno la fortuna e la vergogna dei litorali più sperduti e delle grandi spiagge della Sardegna.
Quando è moda è moda, quando è moda è moda.
E anche se è diverso il vostro grado di coscienza quando è moda è moda non c'è nessuna differenza fra quella del play-boy più sorpassato e più reazionario a quella sublimata di fare una comune o un consultorio.
Quando è moda è moda, quando è moda è moda.
Io per me se c'avessi la forza e l'arroganza direi che sono diverso e quasi certamente solo direi che non riesco a sopportare le vecchie assurde istituzionie le vostre manie creative, le vostre innovazioni.
Io sono diverso,io cambio poco, cambio molto lentamente non riesco a digerire i corsi accelerati da Lenin all'Orientee anche nell'amore non riesco a conquistare la vostra leggerezza non riesco neanche a improvvisare e a fare un po' l'omosessuale tanto per cambiare.
Quando è moda è moda, quando è moda è moda.
E siete anche originali, basta ascoltare qualche vostra frase piena di parole nuove sempre più acculturate, sempre più disgustose che per uno normale, per uno di onesti sentimenti quando ve le sente in bocca avrebbe una gran voglia che vi saltassero i denti.
Quando è moda è moda, quando è moda è moda.
Io per me se c'avessi la forza e l'arroganza direi che non è più tempo di fare mischiamenti,che è il momento di prender le distanze che non voglio inventarmi più amori che non voglio più avervi come amici, come interlocutori.
Sono diverso e certamente solo sono diverso perché non sopporto il buon senso comune ma neanche la retorica del pazzo non ho nessuna voglio di assurde compressioni ma nemmeno di liberarmi a cazzo non voglio velletarie mescolanze con nessuno nemmeno più con voi ma non sopporto neanche la legge dilagante del "fatti i cazzi tuoi".
Sono diverso, sono polemico e violento non ho nessun rispetto per la democrazia e parlo molto male di prostitute e detenuti da quanto mi fa schifo chi ne fa dei miti Di quelli che diranno che sono qualunquista non me ne frega niente:non sono più compagno né femministaiolo militante,mi fanno schifo le vostre animazioni, le ricerche popolari e le altre cazzate;
e finalmente non sopporto le vostre donne liberate con cui voi discutete democraticamente sono diverso perché quando è merda è merda non ha importanza la specificazione:
autisti di piazza, studenti, barbieri, santoni, artisti, operai,gramsciani, cattolici, nani, datori di luci, baristi,troie, ruffiani,paracadutisti, ufologi...
Quando è moda è moda, quando è moda è moda

(Giorgio Gaber)

CONTINUANDO IL TRAGITTO II


...poi in inverno son arrivato a questo punto...

e domani vedrete cos'ha portato quest'estate...

CONTINUANDO IL TRAGITTO


...riappendendomi al discorso di stamane, la tavola era esattamente dell'anno scorso fatta in questo stesso mese...in circostanze ben simili...

"camminando" è arrivata quest'altra e siamo nello scorso autunno...

...in questi giorni dovrò dedicarmi al primo libro per la Nutrimenti, "O Verlaine!" di Jean Teulé...

stavo riordinando le idee quando mi son reso conto che tutto il mio lavoro degli ultimi anni (anche con lunghe pause di silenzio) segue una logica sottile sottile di fondo...una serie di concetti e di scelte estetiche che, nonostante grandissime e profonde differenze ad uno sguardo superficiale, mi accompagnano lungo questo tragitto...

esattamente un anno fa c'era una tavola che mi piaceva e mi lasciava soddisfatto in particolar modo...ora non mi dice più nulla...

STARO' INVECCHIANDO? ...per ora mi sembra di invecchiar bene...le ultime tavole (a presto verran pubblicate qui, per ora devo aspettar che asciughino bene prima di far le scansioni...per la prima volta sto utilizzando una tecnica con tempi molto più lunghi...e con risultati eccezzionali) son a dir poco magnifiche, è la prima volta che provo un'assurda sensazione, ritrovarmi a guardar le mie ultime tavole e provar la piacevole quanto strana sensazione di non averle fatte io...guardarle con stupore e chiedermi come son state fatte...


Qui la tavola d'anno scorso di cui sopra parlavo...a giorni quelle di quest'anno...giudicherete voi...

giovedì 3 luglio 2008

NOTIZIONA DELL'ULTIMO MINUTO

Sul sito della casa editrice nutrimenti hanno appena pubblicato i nomi dei tre illustratori selezionati per formar la squadra per la nuova collana , con il grande Pablo Echuarren come coordinatore, "GOG LIBRI".
Indovinate di chi è il primo nome dei selezionati?
Non ci siete ancora arrivati?

SONO IO!!!

E con grande entusiasmo e pochissima modestia ( dote la prima che generalmente mi manca e la seconda della quale spesso eccedo...) che posso dire di esser davvero bravo!!!

SONO UN GENIO INCOMPRENSIBILE (e non incompreso)

domenica 22 giugno 2008

" IL TRIONFO DELLA MORTE "





In questi ultimi giorni mi sto dedicando ala realizzazione di una tavola in formato "titanico" reinterpretando " il trionfo della morte ".
Per ora son fermo allo studio dell'infinità di personaggi che la compongono...e sto avendo non poche soddisfazioni...mi piace davvero tanto quel che ne sta uscendo...

giovedì 19 giugno 2008

SeLvAtIcO


...FAGIOLINA'S SCRUBS...


JHON J L'AMANO



Alcuni studi per il nuovo personaggio "JHON J L'AMANO"

...SPIETATO...


com'è stato definito dal buon Nico...

martedì 17 giugno 2008

I CORVI PIANGONO MERDA


Una tavola da "I corvi piangono merda";

storia breve dell'epico epilogo di divorzio tra Van Gogh ed il suo orecchio...

...ORIGINI...


...ancora una delle ultime tavole da "Il Dottor P. rocca rolla"

lunedì 16 giugno 2008


questa è stata l'unica tavola a colori partorita per "Il Dottor P. rocca rolla", è nata in un pomeriggio un po' particolare...in quel giorno ho dato inizio ad un "decadimento" personale durato mesi e sempre più furioso, fortunatamente conclusosi un paio di settimane fa...
Penso che questa tavola rimarrà solitaria...un dialogo tra me e il dottor P. , mi scuso con tutti...

...queste son alcune delle prime tavole che han dato origine alla ricerca che sto portando avanti in questo momento (con profondi cambiamenti...), alcune delle quali pubblicate su "Lo straniero" uscito nel marzo 2008...